Stoccaggio rifiuti a Rovigliano, ancora un “nulla di fatto”.

L’Asi, il consorzio per l’area di sviluppo industriale della provincia di Napoli prende tempo: chiesti altri 90 giorni di tempo per produrre un parere di fattibilità alla creazione di un sito di stoccaggio e messa in riserva di rifiuti urbani e speciali pericolosi e non pericolosi in via Bottaro, presentato dalla So.Ge.Ri.

Dopo la conferenza convocata il 16 gennaio scorso, la Regione Campania aveva convocato un’ulteriore riunione richiedendo la presenza dell’Arpac, della Città Metropolitana, dell’Asl e – appunto – dell’Asi, in quanto il sito in questione è ubicato in un’area Asi. Nella riunione del 4 aprile si doveva discutere dell’opportunità di attivare o meno l’impianto di stoccaggio ma ogni discussione è stata rinviata.

“L’Asi ha chiesto altri 90 giorni di tempo – ha spiegato il dirigente dell’ufficio tecnico comunale di Torre Annunziata Nunzio Ariano – per produrre le integrazioni richieste. Da parte nostra abbiamo espresso nuovamente il nostro parere negativo, ci sono forti incompatibilità”.

Entro 90 giorni, dunque, l’Asi dovrà produrre la documentazione che la Regione Campania ha chiesto, salvo poi convocare una nuova conferenza di servizi con l’obiettivo di interrompere o procedere all’attivazione del sito di stoccaggio nel quartiere di Rovigliano.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai al video

L'appello