Grande successo sabato scorso per il convegno “Un ponte tra Università e Lavoro”, che si è tenuto sabato pomeriggio al “Lido Azzurro” di Torre Annunziata.

All’incontro, organizzato dall’associazione “E-laboriamoinsieme” ha partecipato anche Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania.

Il governatore ha avuto anche l’occasione di fare una visita alle vicine “Terme Vesuviane”, sottolineando come sia un’importante risorsa turistica e lavorativa per la città oplontina.

L’INCONTRO. Nel corso della kermesse ha preso la parola Carmine Alfano, presidente di “E-laboriamoinsieme”. “La nostra associazione si è allargata anche ad altri comuni e questo è fondamentale. Il nostro obiettivo deve essere quello di appassionare i giovani al futuro, perché non sono solo il nostro presente. Attualmente la nostra politica ha peccato di autoreferenzialità. Si spaccia lo spirito di improvvisazione con governo del cambiamento. Noi in Campania vogliamo puntare sulla formazione”.

Maurizio Oliviero, ambasciatore di “Erasmus per l’Italia”, ha invece affermato. “Non esiste modello di sviluppo con federalismo differenziato. Non esiste nella storia di una nascita di un’istituzione in questo modo. La crescita economia si fonda sulla diversità”.

Poi ha preso la parola Gaetano Manfredi, Magnifico Rettore dell’Università Federico II. “Gli studenti fuori regione in Campania sono solo il 10%, mentre in Puglia e Sicilia sono tra il 40 e il 50. Servono competenze trasversali e bisogna imparare rapidamente nuove tecnologie per muoversi nel mondo globale”.

Infine intervento del sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione. “Il Quadrilatero delle Carceri sta cadendo a pezzi. Per questo puntiamo a far diventare il nostro comune per il piano di investimenti della Regione. Quota 100? Nei prossimi anni 220 dipendenti comunali su 280 andranno in pensione”.