Ascione asserragliato nel suo bunker, mentre la città invoca la sue dimissioni”. Si preannuncia sempre più infuocato il prossimo consiglio comunale di Torre Annunziata. Pierpaolo Telese, esponente dell’opposizione, ha commentato in maniera molto dura l’attuale situazione politica oplontina. “Siamo ancora senza Giunta e non è stato nemmeno nominato il nuovo Dirigente dell’Ufficio Tecnico. Senza paralre del presidente del Consiglio che è dimissionario. Come minoranza stiamo lavorando senza sosta, con società civile e associazioni, per predisporre documenti e ordini del giorno da presentare nelle prossime Assise”.

Uno degli argomenti del prossimo mercoledì sarà la questione cisterne. “C’ una mobilitazione anche di categorie professionali e imprenditoriali, che ci fa ben sperare. Speriamo che ci sia un dibattito serio tra le parti”.

Telese ha, infine, attaccato Ascione per la sua gestione dopo la bufera che si è scatenata all’indomani dell’arresto di Nunzio Ariano. “Stiamo assistendo all’implosione di un sistema politico –ha concluso il consigliere- Si è chiusa definitivamente una stagione, ma i protagonisti, a cominciare dal sindaco, fanno finta di nulla. Il rapporto con la città è ormai interrotto e tutti chiedono a gran voce le sue dimissioni. Ascione è asserragliato nel suo bunker e cerca con nomi, per quanto rispettabili e autorevoli, di salvare la sua poltrona”.