E’ andata deserta la gara d’appalto per la messa in sicurezza del tratto chiuso di via Castello a Torre Annunziata. Il tratto è stato chiuso lo scorso primo febbraio, quando erano stati riscontrato che il solaio di copertura e parte di quello del primo piano stavano pregiudicando la stabilità del palazzo al civico 38.

Così in quell’occasione la polizia municipale, dopo il sopralluogo dell’Utc, ha deciso di sgomberare le tre famiglie residenti al civico 31 e di interdire il traffico veicolare del tratto di strada, da via Stamperia con via Bertone e parte di quello pedonale. La zona è stata chiusa con dei new jersey, creando più di qualche problema agli abitanti della zona.

Visto che i proprietari del fabbricato non avevano provveduto alla messa in sicurezza, il Comune aveva avviato una gara d’appalto mediante procedura effettuata con Mepa, con invito a 5 ditte invididuate a mezzo sorteggio. Gli interventi erano pari a 35mila euro.

Lo scorso lunedì si sono conclusi i termini per la presentazione delle istanze, ma la gara è andata completamente deserta.

Così l’Ente ha determinato che sarà necessario affidare i lavori in parola per limitare il pericolo dell’immobile e mitigare il disagio della mobilità nel Quadrilatero Carceri.