Torre Annunziata. Truffa del resto alla cassa: beccata dopo una fuga in pieno centro cittadino V. D., 35 anni nella foto, residente ad Orta di Atella (Caserta) e già nota alle forze dell’ordine.

L’ARRESTO. Ad ammanettare la 35enne sono stati oggi i carabinieri della stazione di Trecase, impegnati in un sopralluogo congiunto coi colleghi dell’Aliquota torrese. La presunta truffatrice è stata bloccata lungo Corso Umberto I, mentre tentava la fuga immediatamente dopo essersi recata in un negozio di abbigliamento. La donna, poco prima, aveva acquistato un paio di calzini del valore di 3 euro, pagando con una banconota da 50.

I carabinieri (agli ordini del comandante Andrea Rapone e del maresciallo capo Antonio Tiano) hanno accertato che V.D., nel ricevere il resto, aveva distratto la titolare del negozio; nascondeva sotto la maglietta una banconota da 20 euro, per poi reclamarle alla negoziante. Ma, vistasi scoperta, ha cercato di allontanarsi in tutta fretta, venendo poi bloccata dai militari in pieno centro. Il tutto è andato in scena sotto gli occhi dei suoi due figli minorenni, di soli 9 e 10 anni.

Successivamente perquisita, la 35enne è stata trovata in possesso di 3 banconote da 50 euro, ritenute dagli inquirenti utili per commettere ulteriori truffe. Finita in manette, la presunta "lady-truffa" è in attesa di giudizio direttissimo.