Tutto pronto per l’inaugurazione di villa Cesarano. Il bene confiscato alla camorra sarà finalmente restituito alla città di Torre Annunziata. Il progetto si chiama “Albergo libera gioventù” e sarà luogo di incontri, culture, memorie e ricerche. Il tutto sarà curato da Metanova Cooperativa di Somma Vesuviana, che ha anche una collaborazione con Finetica Onlus.

CLICCA QUI PER GUARDARE LA FOTOGALLERY

L’evento si terrà il prossimo 5 aprile, dalle 9,30 alle 12,30, in Traversa Andolfi. Coordinano Nello Tuorto, Presidente Associazione Antiracket e Antiusura Finetica Onlus, Bruno De Stefano, direttore della mostra “Camorra e anticamorra: storie di criminali, eroi e vittime innocenti e Gaetano D’Avino, direttore Centro Studi “Strumenti giuridici di contrasto alla criminalità organizzata”.

Interverranno:

  • Cinzia Guercio, Commissario Prefettizio del comune di Torre Annunziata;
  • don Ciro Cozzolino, referente Libera Torre Annunziata;
  • Doriana Buonavita, Segretario Generale CISL Campania;
  • Marco Morganti, responsabile Direzione Impact Intesa Sanpaolo;
  • Renato Briganti, direttore master Finanza Etica dell’Università Federico II di Napoli;
  • Angela Di Stasi, direttrice Osservatorio Spazio Libertà, Sicurezza e Giustizia dell’Università di Salerno;
  • Filippo Spiezia, membro italiano e già vice presidente Eurojust;
  • Francesco Urraro, Senatore della Repubblica componente della Commissione bicamerale Antimafia;
  • Franco Roberti, Europarlamentare e già Procuratore Nazionale Antimafia;
  • Mario Morcone, assessore a Legalità e Sicurezza della Regione Campania;
  • Claudio Palomba, Prefetto di Napoli;
  • Bruno Corda, direttore Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati.

 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai alle foto

vai al video