Villa Parnaso: a breve potrebbero partire i lavori di costruzione di un ascensore in grado di velocizzare il passaggio dalla zona centrale della città al mare.

Lo annuncia il gruppo politico di Forza Italia di Torre Annunziata, dopo l’impegno ed il lavoro svolto dal  consigliere metropolitano di Forza Italia con delega al patrimonio Antonio Caiazzo (in foto con il coordinatore cittadino Francesco Servillo). E’ stata approvata, infatti, la variazione di bilancio stanziando 100mila euro per la messa in sicurezza del muro di confine di Villa Parnaso, sul quale è prevista la realizzazione dell’ascensore.

“Si completa così – ha spiegato Francesco Servillo - un progetto partito e partorito dalla gestione azzurra della ex Provincia di Napoli, ora Città Metropolitana. Spetterà ora al comune farsi carico della spesa di costruzione dell’ascensore”.

Villa Parnaso, la dimora di epoca romana di Torre Annunziata ristrutturata e restituita al pubblico questa estate, attraverso le sue scale interne, permette di collegare il corso cittadino con l’arenile. Con l’installazione dell’ascensore si offrirà una ulteriore agevolazione per chi è impossibilitato ad usare la scalinata che porta alla villa comunale, e viceversa.

Con questa operazione, la Città Metropolitana è intervenuta, quindi, sul muro esterno dove dovrà essere installato l’ascensore, dando in comodato d'uso la palazzina in cui sarà collocato. Una buona notizia soprattutto per i diversamente abili, di fatto impossibilitati ad usufruire di Villa Parnaso. Pochi giorni dopo l’inaugurazione, infatti, ci furono polemiche legate alle barriere architettoniche, amplificate dalla lettera di Dario Ricciardi, ex candidato al consiglio comunale di Torre Annunziata alle scorse elezioni, scrisse in merito alla questione, parlando di una “festa a metà” e sottolineando come a lui, da diversamente abile, gli fosse proibito fruire della Villa.

“Il partito di Forza Italia di Torre Annunziata – ha concluso Servillo – si è reso parte attiva in questa vicenda, sensibilizzando il consigliere metropolitano in qualità di delegato al territorio. E’ stato Caiazzo, infatti ad attivarsi per il progetto legato all’ascensore”. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"