“Il sindaco farà il possibile per aprire al pubblico la spiaggia di Capo Oncino. Entro il 3 giugno ci ha assicurato che verranno tolti i lucchetti”.

A dirlo è Sergio Saggese, portavoce dei cittadini in protesta contro la chiusura dell’accesso alla spiaggia di Capo Oncino a Torre Annunziata. E’ questo, infatti, l’esito dell’incontro tenutosi nell’aula consiliare di Rovigliano al quale hanno partecipato una delegazione di cittadini e il sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione. Motivo dell’incontro la riapertura dell’accesso alla spiaggia di Capo Oncino.

L’amministrazione comunale si sarebbe impegnata a indire una manifestazione d’interesse per l’affidamento e il controllo delle spiagge pubbliche di Torre Annunziata. Tra queste c’è anche Capo Oncino. Se la manifestazione d’interesse dovesse andare deserta, il sindaco ha promesso la riapertura al pubblico della discesa a mare entro il 3 giugno.

Negli ultimi giorni ha fatto scalpore la chiusura dell’accesso che porta alla spiaggia dell’Oncino. Una chiusura dovuta al pericolo di assembramenti a causa dell’emergenza coronavirus e che ad oggi, risulta ancora chiusa, per il dispiacere delle decine di persone che abitualmente vivono quella porzione di territorio. Sono stati gli stessi cittadini, nei giorni scorsi, a farsi promotori di un flashmob dinanzi al comune per protestare contro la chiusura. Un intervento dell’amministrazione comunale ha scongiurato l’atto di protesta.

“La volontà – ha spiegato Sergio Saggese, portavoce della delegazione di cittadini che ha partecipato all’incontro - è quella di disciplinare gli accessi alla spiaggia perché ci rendiamo conto che è difficile non creare assembramenti. Il sindaco però ci ha assicurato che entro quella data rimuoverà i lucchetti, con o senza affidamento”.

Il flash mob