Una nuova sede del comando di Polizia Municipale di Torre Annunziata.

E’ quanto chiedono i sindacati, all’indomani dello sgombero per rischio crollo avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 29 luglio al comando dei vigili urbani di Piazza Nicotera.

Il segretario provinciale Cisl Fp Maria Uccello e il capodipartimento Funzioni Locali Giuseppe Manfredi hanno espresso “compiacimento per la tempestività d’azione che ha evitato una potenziale tragedia. Sentiamo però il dovere di chiedere una imminente assegnazione di idonei locali per lo svolgimento delle attività di Polizia locale, a tutela dei lavoratori e dei servizi offerti alla collettività oplontina”.

Una richiesta alla quale, però, si sarebbe inizialmente opposto, salvo poi far marcia indietro, l’assessore al ramo Gecchi Langella, disponendo al momento la chiusura degli uffici per una decina di giorni, in attesa della messa in sicurezza dei luoghi di lavoro e all'individuazione di una nuova sede. Alcune ipotesi sono in fase di studio come gli uffici di via Dante, quelli dell'Ambito di via Parini e quelli dell'ufficio elettorale. Però nulla è ancora certo al momento. La priorità dovrebbe essere data alla messa in sicurezza dello stabile attiguo al comando dei vigili urbani, dotato di 14 unità immobiliari, non tutte abitate.

Dal canto loro, la Cisl fp ha chiesto di risolvere il problema celermente “in quanto, purtroppo, l’emergenza epidemiologica da coronavirus di fatto non si è conclusa”.

lo sgombero

Lo sgombero