Via sedie, bidoni e intralci. Un primo passo per superare il dramma della morte di Maurizio Cerrato. 

A distanza di 10 giorni da quell'efferato omicidio, è partita questa mattina l'operazione di rimozione di ogni occupazione abusiva di suolo pubblico a Torre Annunziata. Un modo per ricordare il sacrificio di un uomo intervenuto per difendere la prorpia figlia contro quattro belve. Un branco capace di spezzare la vita di un uomo, per via di un parcheggio. 

L'operazione di questa mattina è stata portata avanti da vigli urbani e polizia: via tutti gli oggetti ingombranti indebitamente posizionati su suolo pubblico. L'operazione ha interessato corso Umberto I, piazza E. Cesaro, via Vittorio Veneto e via Cipresso. Rimosse fioriere, contenitori per la raccolta di rifiuti e paletti in ferro. L’attività proseguirà anche nei prossimi giorni.

vai alle foto