“In alcun modo i reperti di Palazzo Criscuolo lasceranno Torre Annunziata”. E’ categorico il Direttore del Parco Archeologico di Pompei Gabriel Zuchtriegel. Intervistato dal quotidiano Il Mattino, Zuchtiregel non lascia spazio ad alcun dubbio e prova a fare chiarezza sulle polemiche delle ultime settimane sorte. Una polemica nata dopo l’annuncio dei commissari prefettizi di chiudere il Museo dell’Identità per lavori di ristrutturazione che interessano Palazzo Criscuolo. In città le associazioni culturali si sono mobilitate con una raccolta firme e con un’iniziativa in programma il 24 e 25 settembre, in occasione della Giornata Europea del Patrimonio.

 “Esporremmo i reperti attualmente ospitati al Museo dell’Identità all’interno della villa A, nel loro contesto originale – sono le parole di Zuchtriegel - Come mi hanno preannunciato i commissari Enrico Caterino e Ferdinando Mone, che hanno dimostrato grandissima attenzione per il settore culturale, palazzo Criscuolo necessita di lavori che rendono impossibile la permanenza dei reperti. Ma, ci tengo a sottolinearlo, non andranno via da Torre Annunziata e saranno visibili nel nuovo allestimento che stiamo realizzando nella Villa di Poppea. La destinazione finale dei reperti saranno gli spazi museali che stiamo progettando nello Spolettificio – spiega il direttore Zuchtriegel. “La nuova sede sarà prestigiosa e degna di un sito Unesco, con laboratori e depositi moderni annessi”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"