Registrato, ancora, nella giornata odierna, un solo caso di contagio da COVID- 19, a Torre del Greco e due nuovi casi di guarigione dal virus.

A comunicarlo è il Centro Operativo Comunale, dopo aver sentito l’ Unità di Crisi della Protezione Civile Regionale e i responsabili dell’ASL Na3 Sud per il consueto aggiornamento serale.

Così, il bilancio complessivo attestato al trentaseiesimo giorno di attività giornaliera, dal team operativo del C.O.C.  è il seguente: 

                                                                                                          

Totale ospedalizzati: 16;

Totale in isolamento domiciliare: 32;

Totale guariti dal COVID: 24;

Totale decessi: 15;

Totale esito tamponi odierni: 13 (12 Negativi; 1 Positivo)

 

Nel frattempo, si attendono – per le prossime ore – i risultati degli esiti di altri tamponi effettuati, e, al vaglio delle indagini di laboratorio.

 

Nella mattinata odierna, inoltre, c’è stata un’intensa attività di pattugliamento e di controllo dell’intero territorio comunale da parte di tutte le Forze dell’Ordine che hanno verificato, il puntuale rispetto degli obblighi di divieto di assembramenti e di uscite ingiustificate, soprattutto in previsione di questi giorni prefestivi. Le stesse attività, proseguiranno in modo serrato anche nei prossimi giorni.

“Abbiamo predisposto – dichiara il sindaco, Giovanni Palomba – di concerto con tutte le Forze dell’Ordine del territorio un piano di sicurezza e di controllo capillare della città, per i prossimi giorni e soprattutto per il giorno di pasquetta per evitare che si possano verificare fenomeni che in questo momento rischierebbero di compromettere il lavoro sinora svolto. È prioritaria per noi la tutela della salute pubblica; ci impegneremo, pertanto, a garantire il perentorio rispetto di tutte le misure restrittive di contenimento e di contrasto alla diffusione dell’emergenza epidemiologica in atto, fissate dal Governo, e, prorogate ulteriormente, come appreso qualche ora fa dalla conferenza stampa del Presidente del Consiglio dei Ministri, sino al prossimo 3 maggio. E’ indispensabile il senso civico e la responsabilità di ciascuno di noi. Non sfiduciamoci e non molliamo. Uniti ce la faremo”.