Niente lezioni in presenza per gli studenti di Torre del Greco fino a fine anno. È l'effetto dell'ordinanza firmata dal sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, che ''ai fini del contenimento - come scrive il primo cittadino - della diffusione del virus Sars Cov-2 sul territorio comunale'' stabilisce che ''con decorrenza dal giorno 9 dicembre 2020 e fino a tutto il 5 gennaio 2021, le attività didattiche di tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, sia pubblici che privati, del comune di Torre del Greco si svolgeranno esclusivamente, ove possibile e con organizzazione integralmente demandata all'autonomia delle istituzioni scolastiche, con modalità a distanza''. '

'Resta salva - spiega ancora il sindaco Palomba - la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l'uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata''.

Stessa decisione anche a Pompei, dove il sindaco Carmine Lo Sapio ha chiuso le scuole fino al 22 dicembre.

la chiusura

Le decisioni