Forza un posto di blocco e tenta la fuga ma finisce per travolgere un 18enne.

Michele Vulcano, 26enne di Torre del Greco, è stato arrestato dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale e omissione di soccorso. Era in sella al suo scooter quando, sul Corso Vittorio Emanuele i militari dell’Arma gli hanno intimato l’alt ma il ragazzo, che era accompagnato dalla sua fidanzata, ha deciso di forzare il posto di blocco e si è dato alla fuga per le vie del centro.

Da qui, l’inseguimento per le strade cittadine: giunto all’incrocio con via Cesare Battisti, non si è fermato allo “stop” ed ha urtato uno scooter guidato da un 18enne. Vulcano ha continuato a fuggire senza soccorrerlo, poi ha percorso via Roma contromano ed ha fatto perdere le sue tracce ma i carabinieri avevano già annotato la targa del mezzo. In poco tempo sono risaliti al suo nome e lo hanno fermato mentre – ha riferito - si recava in caserma per costituirsi.

Vulcano è stato quindi arrestato e sanzionato con un verbale da 7mila euro: non aveva la patente e lo scooter non era nemmeno assicurato. Denunciata per omissione di soccorso anche la fidanzata.

Il ragazzo travolto da Vulcano, invece, ha fatto ricorso a cure in ospedale per le contusioni e le escoriazioni riportate ed è stato dimesso con una prognosi di 7 giorni.