Continuano gli incontri del tavolo permanente per le attività produttive, al lavoro per individuare delle misure concrete che possano dare respiro alle aziende del territorio. Lo spirito condiviso dai rappresentanti dell’amministrazione comunale e dalle categorie delle imprese è la necessità di intervenire subito con iniziative straordinarie, altrimenti molte attività sa<s5ranno costrette a chiudere. Il rischio, a lungo termine, è che le ricadute economiche possano provocare la desertificazione delle strade con conseguenze anche sociali. 

Presenti all’incontro alla Stecca, per l’amministrazione comunale l'Assessore alle attività Produttive, Luigi Civelli, il consigliere comunale Antonio D'Ambrosio e il dirigente al ramo, comandante dei vigili urbani Salvatore Visone. In rappresentanza delle imprese, rispettivamente per Ascom Torre del Greco, Giulio Esposito, per l'incubatore Stecca, Giuliana Esposito, ConfimpreseItalia Provincia di Napoli con Sergio Altiero, Angelo Pica per Consorzio Costa del Vesuvio, per Sviluppo Area Porto Carlo Esposito, Confesercenti Torre del Greco, Gianmarco Del Prato e Gerardo Borriello per l'associazione Oasi Vesuvio. 

 

Il tavolo, discutendo con i rappresentanti dell’ammiistrazione comunale, ha posto l’attenzione su alcuni punti, per i quali sarebbe necessario avere riscontri concreti in breve tempo. Gli imprenditori hanno registrato la disponibilità dell’amministrazione al dialogo e alla soluzione di alcune problematiche necessaria e non rinviabili.

I punti in oggetto sono stati: 

- Abbattimento TARI anno 2020, applicata a tutti i soggetti IVA con l’annullamento dell’ultima rata 2020;

- Erogazione a fondo perduto di un sostegno economico per le imprese sospese o parzialmente sospese;

- Erogazione voucher del valore di €100,00/75,00/50,00 da destinare ai cittadini Torresi per incentivare gli acquisti e fruizione di servizi nel breve periodo, rivolte a tutte le categorie imprenditoriali e destinato a varie fasce di reddito isee fino a €15.000,00, da 15.001 fino a 25.000,00, da 25.001,00 fino a 35.000,00, con procedura analoga a quella del Buono Spesa, ad esclusione dei cittadini che hanno gia goduto di altri benefici comunali.

 

Invece, per la costituzione di un Fondo da destinare all’abbattimento dei costi per l’accesso al credito delle imprese (Confidi), per l’implementazione di una piattaforma fisica e virtuale in grado di rilanciare l’economia locale ed espandere le opportunità di vendita, attraverso un sistema economico circolare, basato su un sistema di relazioni costanti e servizi trasversali e, infine, per la costruzione di meccanismi agevolativi per le nuove imprese da intendersi come sgravi totali di tasse comunali (ad esempio TARI, IMU, occupazione suolo pubblico, pubblicità etc), si è deciso di disporre tutti gli atti necessari per prenderli in considerazione nel prossimo preventivo di bilancio anno 2021