Torre del Greco. Prosegue senza sosta l’attività finalizzata al contrasto dell’eco-criminalità ed a tutela dell’equilibrio ambientale del litorale del “Miglio d’Oro” condotta dalla Guardia Costiera di Torre del Greco. Gli uomini del nucleo di polizia ambientale della Capitaneria di Porto di Torre del Greco - agli ordini del Comandante Rosario MEO, con la collaborazione del Comando di polizia Municipale e la partecipazione di un team specializzato dell’ARPA Campania -  hanno sequestrato oggi un insediamento industriale abusivo di oltre mille metri quadrati in località Nazionale del Comune di Torre del Greco. Lo stabilimento sversava direttamente in mare i propri scarti e rifiuti liquidi industriali (solventi, schiuma, tensioattivi). I titolari sono stati denunciati. Rilevata anche l’assenza di alcun tipo di copertura previdenziale e assicurativa dei sette dipendenti, che all’atto del blitz lavoravano all’interno dell’azienda.