Delusione e rabbia per i cittadini e i commercianti di Torre del Greco che ieri sera hanno assistito alla seduta del Consiglio Comunale a Palazzo Baronale. L'ordine del giorno, la discussione sui nuovi sensi di marcia voluti dal sindaco, Ciro Borriello, e a lungo contestati in città, ha visto scatenare la polemica nell'aula consiliare. Complice la "fuga" del primo cittadino e dell'intera maggioranza, che hanno disertato l'aula al momento di dare una risposta alla città.

CLIMA TESO – Il clima era già teso ad inizio seduta. I cittadini accorsi a Palazzo Baronale, perlopiù residenti e commercianti di via Nazionale e relative traverse, lamentano da mesi la "scarsa attenzione del sindaco" alla problematiche della zona ed avevano già mal digerito l'indifferenza mostrata da Borriello nel corso della riunione monotematica tenutasi in Commissione Trasparenza nella mattinata di ieri. Così la seduta del Consiglio Comunale si presentava fin da subito bollente, con un aula stracolma e tutti ad attedere una risposta definitiva dal sindaco. A sorpresa, invece, Borriello ha deciso di ignorare completamente le istanze dei cittadini, rifugiandosi nella sua stanza con i capigruppo e richiamando tutta la maggioranza ad uscire dall'aula consiliare.

LA REAZIONE – "Semplicemente vergogna", ha commentato in aula Domenico Maida, consigliere comunale dell'IDV e a capo della Commissione Trasparenza: "forse c'è qualcuno che ha paura di votare questo ordine del giorno. Non l'hanno nemmeno voluto ascoltare". E al rientro in aula del sindaco sono scattate le proteste dei cittadini presenti, che hanno inveito contro il primo cittadino e la giunta.

Gennaro Scognamiglio


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Ascom: 'Questione istituzionale, non politica'

Traffico di Torre del Greco: la risposta

Incontro con i commercianti

Città in tilt

Senso unico a via Nazionale