"Sulla questione viabilità dobbiamo fare ancora una volta i conti con un’amministrazione assolutamente insensibile alle giuste osservazioni dei cittadini- dichiara Clelia Gorga riguardo la nuova decisione del senso unico in via Scappi e via Sannazzaro, continua-  ha cambiato sensi di marcia delle arterie principali, salvo poi rivedere le sue decisioni perché inefficaci. Ma su alcune strade l’amministrazione comunale non cambia idea e anzi diventa quasi ostinata nella sua decisione: proprio come nel caso della disposizione del senso unico in via Scappi e via Sannazzaro. Ancora una volta decide infatti, in assoluta solitudine, invece di avvalersi della collaborazione di chi vive ed opera nella zona prima di decidere del loro destino. Resto dell’idea che gli obiettivi che si intende perseguire disponendo la nascita di sensi unici andrebbero supportati da un servizio pubblico efficiente e decoroso per disincentivare l’uso del trasporto pubblico privato.Se le decisioni, miopi, del Comune fossero supportate da indagini statistiche, o da altri elementi che appalesassero la necessità di apportare correttivi nella zona per migliorare la fluidità del traffico, potrebbero essere, in quel caso, forse anche condivise. In via Scappi, quest’amministrazione dalla memoria corta, dimentica che analoga decisione a seguito delle rimostranze dei residenti, venne ritenuta inadatta. Forse è giunto il momento, se davvero si vuole migliorare la qualità della vita dei cittadini, di non avventurarsi in sperimentazioni senza studi di valutazione della situazione valutando ogni aspetto ma solo una ipotetica e senza fondamenti fluidità del traffico veicolare".