Avevano occupato illegalmente 8 appartamenti, alcuni dei quali erano anche allacciati abusivamente alla corrente elettrica pubblica.

Nella mattinata odierna la Polizia Municipale di Torre del Greco, in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo per il reato di occupazione abusiva di edifici di proprietà pubblica, ha proceduto allo sgombero di 8 appartamenti di proprietà del comune di Torre del Greco, ubicate in via Tortora (Case Minime) occupati abusivamente da 8 nuclei familiari per un totale di 26 persone.

Nel corso delle indagini si era accertato che nessuno degli occupanti era munito di idoneo titolo legittimante l’occupazione dell’immobile e che alcuni di essi erano già destinatari di un’ordinanza di sgombero emessa dal Comune di Torre del Greco, per la situazione di diffuso dissesto statico e di degrado igienico sanitario degli immobili occupati. Si era accettato inoltre che in alcune unità abitative era sono stati realizzati degli abusi edilizi.

Lo sgombero si è reso necessario non solo per far cessare la permanenza di reato di occupazione abusiva ma per impedire l’aggravamento delle conseguenze dello stesso, stante l’incombente pericolo di dissesto dell’intero immobile. Il decreto di sequestro era stato notificato agli occupanti abusivi tra il 12-14 luglio dando 60 giorni di tempo per trovare una sistemazione alloggiativa e liberare gli immobili. Nella fase di verifica è stato accertato l’allaccio abusivo alla rete idrica di alcuni nuclei familiari.