Sono stati messi in salvo dall’intervento degli uomini della Guardia Costiera di Torre del Greco, due sessantenni napoletani che avevano perso il controllo della loro barca a vela dopo che quest’ultima era andata alla deriva dopo un urto violento sulla scogliera artificiale antistante il lido “La Sirenetta” lungo la litoranea di Torre del Greco.

L’intervento di soccorso è avvenuto poco dopo le 14 di martedì 19 luglio.

Raccolta la richiesta di soccorso, la Guardia Costiera di Torre del Greco, al fine di assicurare il salvataggio dei due diportisti, due sessantenni napoletani, richiedeva l’intervento della Motovedetta CP 890 della superiore Direzione Marittima di Napoli e, nel contempo, inviava immediatamente in zona il proprio battello pneumatico B66.

Nel frattempo gli assistenti bagnanti dello stesso Stabilimento Balneare, coordinati dalla Guardia Costiera, raggiungevano il luogo del sinistro con il pattino di salvamento e si sinceravano delle buone condizioni di salute dei due malcapitati.

Giunte sul posto, le unità della Guardia Costiera, mettevano in sicurezza l’unità da diporto e i due occupanti, allontanandoli lentamente dalla scogliera e solo dopo aver verificato l’assenza di possibili vie d’acqua.

L’imbarcazione sinistrata, ormai in sicurezza, veniva scortata verso il porto di Torre Annunziata, per essere alata sotto gli occhi vigili del personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo Oplontino, intervenuto in loco per le dovute verifiche di rito.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"