Sequestro della polizia municipale di Torre del Greco. Gli agenti hanno eseguito due decreti della Procura di Torre Annunziata a mettere i sigilli a due strutture pedane in legno e profilati metallici situati nell’area demaniale-marittima, adiacente alla via principale marina, ancorati stabilmente alla scogliera.

I provvedimenti sono stati presi a seguito di una complessa attività investigativa tra la polizia municipale e la Procura che si è avvalsa anche di una consulenza tecnica. E’ così emerso che le strutture non avevano alcun tipo di titolo autorizzativo, non essendo stato dato alcun permesso a costruire.

E’ stato evidenziato anche che c’è stato un deterioramento della scogliera, a causa della perforazione e dell’imbullonatura delle travi in legno.

E’ stato anche accertato che sulle pedane veniva esercitata un’attività commerciale in assenza anche della prescritta scia per la somministrazione di bevande e alimenti. Inoltre c’era anche un ristorante adiacente a una delle due pedane, sebbene non avesse mai presentato la scia relativa.