Ha prima minacciato con la pistola suo cognato, poi lo ha accoltellato.

Tragedia sfiorata a Torre del Greco, dove i carabinieri della stazione locale hanno arrestato Ciro Massa, un 40enne del luogo già noto alle forze dell’Ordine. L’ordine di custodia cautelare in carcere è stato emesso su richiesta della procura della Repubblica di Torre Annunziata che ha coordinato le indagini. L’uomo è ritenuto responsabile di porto illegale di arma da fuoco, violazione della sorveglianza speciale, lesioni e minacce.

La lite è scoppiata qualche mese fa: era il 17 settembre quando, per alcune liti familiari, Massa aveva portato con sé una pistola ed aveva minacciato di morte il cognato. Una discussione accesa e continuata poi in casa di Massa, fino alla follia: l’uomo ha deciso di accoltellare il cognato utilizzando un coltello da cucina.

Un fendente al fianco, poi la corsa in ospedale: mentre i sanitari prestavano soccorso all’uomo, la concitazione viene notata dai carabinieri presenti nel nosocomio. I militari hanno quindi chiesto spiegazioni sulla ferita. Da qui le indagini da parte delle forze dell’Ordine: nel corso delle perquisizioni a casa di Ciro Massa, i militari trovarono i coltelli usati per l’aggressione: erano appena stati lavati e sciacquati nel lavandino della cucina.

Ora Ciro Massa è in carcere.