Torre del Greco. “Abbiamo acquisito le immagini dell’impianto di videosorveglianza nella zona della passeggiata a mare Porto-Scala e siamo sulle tracce degli autori del raid vandalico, che prende di mira una delle opere più belle tra quelle realizzate dall’amministrazione comunale sulla spinta del sindaco Ciro Borriello”. Sono le parole dell’assessore ai Lavori pubblici Luigi Mele, dopo l’episodio verificatosi nella zona di via Calastro, all’altezza dell’area fitness del nuovo waterfront, dove sconosciuti hanno divelto un divisore e danneggiato altre strutture della passeggiata inaugurata lo scorso 20 marzo.

“La scelta dell’amministrazione comunale – prosegue Mele – è stata quella di evitare la realizzazione di barriere a protezione dell’area, per scongiurare che lo splendido colpo d’occhio venisse in qualche modo ‘deturpato’ da cancellate e cemento. Una decisione apprezzata dalla maggioranza dei cittadini e anche da coloro che vengono a Torre del Greco dai comuni limitrofi. Proprio a questa gente chiediamo collaborazione: non basta isolare i vandali, va fatto di tutto per individuarli. Non lasciamo che sia una sparuta minoranza ad avere il sopravvento”.

“Noi non lo permetteremo – interviene il sindaco Ciro Borriello – e per questo motivo abbiamo chiesto alla polizia municipale di intensificare i controlli in zona e di lavorare, in sinergia con le altre forze dell’ordine, per individuare gli autori di questo raid che ha come unico obiettivo quello di danneggiare quanto di bello è stato realizzato nella nostra città”.