Torre del Greco festeggia la sua neo consigliera regionale Loredana Raia che in città si prende anche la palma di esponente politico più votato: 2763 preferenze davanti a Mario Casillo (933) e Gianluca Daniele (769).

Torre del Greco anche grazie all’apporto del sindaco Borriello Caldoro vince col 49,55% contro il 30,30 % di Enzo De Luca. 17,06% per la Ciarambino dei Cinque Stelle mentre a Salvatore Vozza va l’1,59% e a Marco Esposito l’1,37%.

C’è però un altro risultato che fa scalpore: Alessandra Tabernacolo, assessore al turismo e alla cultura del Comune di Torre del Greco raccoglie 1770 preferenze: quasi 500 voti in più di quando venne eletta al consiglio comunale un anno fa.

Forza Italia regala un trionfo personale ad Armando Cesaro con 1238 preferenze. Tra i big torresi a sostegno di Caldoro anche il buon risultato di Valerio Ciavolino con 2409 preferenze ed alla sua terza sconfitta. Pasquale Sommese, con Ncd, ottiene a Torre del Greco 1161 preferenze mentre l’avvocato Salvatore Piro conquista con Popolari per l’Italia 517 voti.

E’ il più votato di Italia dei Valori con 517 preferenze Vincenzo Varriale, genero di Nello Formisano, eminenza grigia di Italia dei Valori. Michele Lunella, di Centro Democratico, ottiene 94 preferenze nella sua Torre del Greco. I grillini, che sono il terzo partito in città, portano in dote a Clementina Sasso quasi 1550 preferenze e un vento di rinnovamento che si spera possa spirare ancora dopo l’elezione di D’Elia in consiglio comunale a Torre del Greco. Buona anche l’affermazione della dirigente scolastica Grazia Paolella che con 301 voti fa passare il suo messaggio sul territorio con la lista Mo.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"