Torrente in piena travolge un gruppo di escursionisti: almeno 10 vittime accertate e 3 dispersi. E’ il bilancio tragico dell’esondazione registrata nelle gole del Raganello a Civita in provincia di Cosenza, all’interno del Parco del Pollino.

“Tragedia del Pollino, è stata coinvolta una famiglia di Torre del Greco. Padre e due figli sono attualmente in ospedale in codice giallo mentre stiamo cercando di avere notizie dalla Protezione Civile sulla madre”.  L’annuncio choc è del sindaco di Torre del Greco Giovanni Palomba: dopo soli pochi giorni dal crollo del ponte Morandi di Genova, un altro incubo per la città corallina. I vigili del fuoco accorsi sul posto per le operazioni di salvataggio parlano di 23 persone messe in salvo: sul posto i soccorsi speleo-fluviali, carabinieri e Protezione Civile, tutti impegnati nelle ricerche.

La Procura della Repubblica di Castrovillari per la tragedia del Raganello ha aperto un fascicolo contro ignoti ipotizzando i reati di omicidio colposo, lesioni colpose, inondazione e omissione d'atti d'ufficio. Lo ha riferito il procuratore Eugenio Facciolla. Al momento non è stata disposta l'autopsia sui corpi delle vittime.

A Castrovillari è giunto il ministro dell'Ambiente Sergio Costa, in visita ai feriti in ospedale. "Ho voluto fortemente essere qui, accanto a queste persone sofferenti, per far sentire anche alle loro famiglie la vicinanza non solo mia ma di tutto il governo", ha scritto Costa su facebook. Più tardi, ha aggiunto, farà il punto della situazione con i soccorritori, "ma adesso è il momento della vicinanza e del cordoglio, ora voglio stringere in un abbraccio chi è ferito e soprattutto le famiglie di chi ha perso la vita durante quella che doveva essere solo una gita in un parco".

vai alle foto

vai al video