Funerali in forma privata per la piccola Vittoria. E’ la decisione della famiglia che si sta preparando per organizzare l’ultimo saluto alla bimba di cinque anni annegata nelle acque di Torre Annunziata sabato scorso.

L’avvocato della famiglia, Salvatore Irlando, ha comunicato la decisione dei genitori di voler svolgere le esequie nell’ambito ristretto della cerchia familiare: “Bruno e Mina ci hanno tenuto a ringraziare tutti quelli che negli ultimi giorni hanno mostrato affetto e solidarietà per questa tragedia – ha spiegato il legale – ma in questo momento hanno scelto di chiudersi nella sfera strettamente privata. Chiediamo a tutti di rispettare il loro dolore”.

Tante le testimonianze raccolte dai militari di Torre Annunziata, coordinati dal luogotenente Giovanni Russo, nelle ultime 48 ore. Solo la zia della piccola, Rosa Guarro, ha espresso il dolore di tutti i parenti per la perdita della bimba vivace e con dei grandi occhi scuri: "Un angelo che era sulla terra è salito in cielo".

Fondamentale per capire cosa sia accaduto alla bimba l'esito dell'autopsia, fissata a domattina. Dall'esame del medico legale si comprenderà se Vittoria sia stata colta da malore prima di scivolare in acqua e individuare con certezza la causa della morte nell’annegamento, come del resto gli investigatori hanno ritenuto sin dal primo momento. Importante sarà anche determinare l’orario della morte. Per capire quanto quel vuoto di due ore abbia inciso sul destino tragico della piccola Vittoria.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai alle foto

vai al video

il caso

la tragedia

le ricerche