Era in sella al suo scooter percorrendo la statale tra Eboli e Battipaglia per raggiungere la sua azienda florovivaistica, quando è stato investito da un suv Alfa Romeo che avrebbe saltato la rotatoria. Nulla da fare per Giuseppe D’Aniello, 28 anni, di Sant’Antonio Abate.

Il ragazzo, imprenditore nel settore florovivaistico con un passato da arbitro di calcio, è rimasto schiacciato tra l’auto e il guardrail, con lo scooter distrutto nel violento impatto. L'incidente è avvenuto poco dopo le 13.00 di oggi.

Secondo una prima ricostruzione, il conducente dell’auto avrebbe perso improvvisamente il controllo, impattando sulla rotatoria per poi invadere l’altra corsia, dove proprio in quel momento stava transitando D’Aniello. Sul posto la polizia municipale di Eboli e Carabinieri. Insieme a loro anche i vigili del fuoco del distaccamento di Eboli che hanno provveduto a rimuovere i mezzi incidentati. Troppo gravi, purtroppo, le ferite riportate dal giovane centauro in seguito all’impatto con l’auto. I medici del nosocomio della città della piana del Sele non hanno potuto fare nulla per salvarlo.

Giuseppe era uno dei più giovani imprenditori del settore florovivaistico della Campania, nonostante la sua giovane età aveva alle spalle già diverse collaborazioni con le più importanti aziende olandesi del settore. Lo scorso novembre aveva guidato la delegazione di florovivaisti del Consorzio Campano, presieduto da Enzo Malafronte, nel corso dell’annuale fiera di Amsterdam.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"