Sarebbe stato girato diversi giorni prima rispetto alla data di pubblicazione sui social e alla successiva denuncia del consigliere regionale della Campania, Francesco Emilio Borrelli (Europa Verde), il video nel quale si vede una transgender inseguita, spintonata e presa a calci a Torre del Greco.

È la convinzione delle forze dell'ordine che indagano sull'episodio: secondo quanto trapela, infatti, gli inquirenti avrebbero acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona dove è avvenuto l'episodio di violenza (nel quartiere periferico di Leopardi), senza però trovare traccia dell'accaduto. Un aspetto, questo, che lascerebbe pensare che il video è relativo a diversi giorni, se non settimane prima rispetto alla diffusione su Facebook.

Intanto da ciò che trapela, i carabinieri della compagnia di viale Carlo Alberto Dalla Chiesa sarebbero riusciti ad identificare i ragazzi che inseguono la transgender, che nel video urla e prova a sfuggire ai due stringendo qualcosa tra le mani mentre viene ripresa da una terza persona (che sarebbe poi l'autore del video). I due non sarebbero stati ancora ascoltati dai militari dell'Arma, che starebbero indagando su un possibile tentativo di rapina che avrebbe scatenato l'aggressione con spintoni e calci.

Il caso