In tutto saranno 142 i nuovi autobus che verranno immessi in servizio sulle linee servite da Eav, i primi 37 già in funzione da alcuni mesi.

È quanto sostiene il presidente dell'Ente autonomo Volturno Umberto De Gregorio. Smorzate le polemiche sollevate da amministratori comunali e utenti di alcune città della provincia di Napoli.

''Già ora, nelle aree in questione - sostiene De Gregorio - si stanno svolgendo servizi in maniera pressoché egregia sia a Torre del Greco che a Castellammare di Stabia. E’ stucchevole e falso - prosegue il presidente del cda di Eav - ipotizzare che tali comuni sono privilegiati rispetto agli altri (Torre Annunziata, Boscoreale, Boscotrecase e Trecase), in quanto la viabilità in questi ultimi comuni impongono l'utilizzo di autobus più piccoli, di cui siamo attualmente carenti e che arriveranno nei prossimi mesi. Ai comuni in questione, già nel mese di luglio è stata comunicata la difficoltà e spiegato che 'raschieremo' il fondo pur di immettere almeno un autobus in ciascun comune. Con l'inizio delle scuole ci dichiariamo disponibili ad un incontro congiunto con le quattro amministrazioni''.

''A chi chiede anche assunzioni, poi, ricordiamo che complessivamente, in quest'ultimo anno, Eav ha assunto 430 giovani a tempo indeterminato, tra cui 94 conducenti. Di questi, solo per dettaglio, per 45 le procedure sono state avviate nei mesi della emergenza totale, consentendo l'assunzione a giugno. Abbiamo avuto coraggio e volontà e non vorremmo, ora, apparire come inefficaci e attendisti''.

''Siamo sicuri - le ultime considerazioni di De Gregorio - che la forza attuale di conducenti è proporzionata ai servizi che si svolgono o che si svolgeranno. Con l'avvio delle attività didattiche ed universitarie sapremo, comunque, intervenire per tutte le emergenze''.