Trecase. Furto da 100mila euro di energia elettrica all’Hotel “Rosenthal”: arrestato per la presunta frode record Ernesto De Cristofaro, il 63enne amministratore del noto albergo-ristorante per ricevimenti di via Fossa Della Monica. Il blitz dei finanzieri del Gruppo di Torre Annunziata – agli ordini del colonnello Carmine Virno - è scattato ieri in serata. Le Fiamme Gialle, varcato il cancello d’ingresso dell’hotel, hanno subito controllato il misuratore di energia Enel. L’apparecchio, ritrovato nel terreno di pertinenza del “Palazzo Rosenthal”, è risultato manomesso.   

IL CONTROLLO. Una successiva verifica, svolta con l’aiuto di tecnici Enel, ha consentito ai finanzieri di stimare la presunta manomissione: - 63% in consumi, circa 350 mila “chilowatt ore”, per un furto di energia elettrica vicino ai 100mila euro. Il misuratore Enel è stato sequestrato, mentre per Ernesto De Cristofaro sono scattate le manette ai polsi.

IL PROCESSO. L’amministratore del “Rosenthal” è stato giudicato oggi, per direttissima, al Tribunale di Torre Annunziata. Nonostante la convalida dell’arresto, De Cristofaro è tornato a casa. Scarcerato, affronterà da libero il processo per il presunto furto record.

vai alle foto