Una settimana di sensibilizzazione per tutte le fasce di età voluta dall’ Istituto Comprensivo “ Sancia D’angiò” di Trecase. Ed è stata una fervidissima settimana vissuta dai bambini in uno con i loro docenti sia per la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo che per la giornata dell’impegno alla memoria del ricordo delle vittime innocenti delle mafie; sfociando  in interessante incontro a scuola con  i militari delle forze dell’ordine che hanno colloquiato a lungo con gli alunni.

L’impegno profuso, in susseguo all’invito della Preside Clotilde Zampognaro, tanto sensibile a queste dinamiche sociali, ha fatto in modo che i bambini comprendessero in pieno il senso dell’inclusione e della diversità in quanto momento di crescita e non  di paura.  

Ed è stato cosi che nell’arco degli ultimi giorni di marzo che si sono aggregati gli alunn chei hanno visionato documentari, video e film che trattavano gli argomenti in discussione.

Hanno letto testi ed elaborato piani con variegate tecniche artistiche per il progetto: “La scuola si veste di blu” che si è felicemente concluso con  tantissime riflessioni, recite di brani e poesie famose e dulcis in fundo con un interessante incontro  avuto con le forze dell’ordine locali.

"Siate alberi rigogliosi e forti delle vostre salde radici"  Con questo significativo augurio formulato dalla preside Clotilde Zampognaro, si è concluso l'incontro che gli alunni dell'Istituto Comprensivo “Sancia d'Angiò”  hanno avuto con i Carabinieri del comando di Trecase.

Le radici a cui faceva riferimento la dirigente scolastica, sempre sensibile ai problemi sociali e comportamentali dei suoi ragazzi, rappresentano, infatti, i valori di onestà e legalità ai quali si sono ispirati i temi trattati dai militari dell'Arma, ovvero i maresciallo Fabio Pignatiello ed il luogotenente  Antonio Tiano della locale Stazione dei Carabinieri di Via Vesuvio  accompagnati da una delicata presenza femminile ossia dalla carabiniere Burgaretta.

che hanno  chiarito ai ragazzi in che perseguono la cultura della legalità, anche con il contatto diretto delle scuole, luogo, oltre alla famiglia, deputato alla formazione dei giovani.  

Molteplici gli argomenti trattati; tematiche scottanti e molto attuali, come bullismo e cyberbullismo, dipendenze, violenza sulle donne e ne è nata una discussione proficua e partecipata, con specifiche domande poste dagli alunni e risposte immediate da parte del maresciallo Pignatiello e del luogotenente Tiana.

Nino Vicidomini


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"