Taglio del nastro ufficiale per la rinnovata Piazza San Gennaro di Trecase. La cerimonia si è svolta questo pomeriggio alla presenza del sindaco Raffaele De Luca e dei cittadini di Trecase. L’idea di riqualificare lo spazio e di procedere all’eliminazione della “vasca” è nata dall’azione sinergica della giunta, del consiglio comunale e dell’architetto Alessandro Raiola, incaricato di seguire i lavori.

A pochi giorni dall’inaugurazione del Centro Sociale Polivalente, un altro obiettivo raggiunto per l’amministrazione locale.  “Un giorno importante perché abbiamo con tanto amore e passione riqualificato la piazza e ridato alla comunità degli spazi da vivere – ha spiegato il primo cittadino – finalmente ce l’abbiamo fatta”.

Con il progetto di ristrutturazione sono stati effettuati anche interventi finalizzati al miglioramento della viabilità della zona, punto cruciale del traffico di Trecase. In programma al centro dello spazio anche l’installazione della scultura dell’artista Francesco Cretella, attualmente ancora in lavorazione. Un altro successo per il sindaco Raffaele De Luca da aggiungere alla recente nomina di vicesegretario provinciale di Forza Italia a Napoli.

Durante l’inaugurazione anche un toccante momento di riflessione sulla morte prematura di Giovanni Guarino, il diciottenne barbaramente ucciso domenica scorsa a Leopardi. “Dobbiamo difendere il nostro territorio in un momento in cui i paesi vicini dimostrano grande sofferenza per le infiltrazioni camorristiche – ha spiegato De Luca - colgo l’occasione per partecipare al lutto cittadino della vicina Torre Del Greco, dove un giovane, un nostro figlio, ha perso la vita a causa di due minorenni. Queste cose non devono lasciarci indifferenti”.

Il sindaco ha poi esortato la comunità di Trecase a salvaguardare la piazza e a denunciare eventuali comportamenti indecorosi. Annunciati anche i lavori per l’apertura del museo del vino, “la più grande opera strategica per lo sviluppo economico del paese”.

L’evento si è concluso con la benedizione della piazza e con le toccanti parole di Mons. Ciro Esposito sul conflitto tra la Russia e l’Ucraina: “Cristo risorga sul cielo ucraino. La guerra non vincerà e regnerà la pace”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"