Resta ancora avvolto nel mistero il caso della truffa dell’agenzia viaggi “Silvamala”. Le ricerche per individuare Renato Scognamiglio dopo la sua fuga di Natale sono ancora un buco nell’acqua.

Sette le denunce presentate ai carabinieri di Trecase e di Torre Annunziata, che hanno coordinato le prime indagini su quanto accaduto e tracciare un profilo sugli ultimi spostamenti dell’imprenditore. Un danno da circa 10mila euro, secondo le segnalazioni ricevute dai militari dell’Arma di quella inizialmente ipotizzata dagli inquirenti.

Stretto riserbo da parte dei carabinieri, ma non si esclude che qualcosa possa saltare fuori nella ricostruzione degli ultimi spostamenti dell’imprenditore, di fatto irreperibile dal 23 dicembre scorso. In quel giorno Scognamiglio ha affisso degli avvisi sulla saracinesca della sua agenzia, “chiuso per riserva”, prima di sparire e far perdere le proprie tracce. Non si esclude alcuna pista, nemmeno quella passionale.

vai alle foto

il caso in TV

la storia

La denuncia di una vittima

il mistero

La coppia truffata

il caso