Tribunali in stallo: avvocati in protesta a Torre Annunziata.

L’allarme è stato lanciato dall’Aiga, l’associazione Italiana Giovani Avvocati che in questi giorni ha registrato un notevole rallentamento delle attività giudiziarie, anche al tribunale di Torre Annunziata.

L’emergenza coronavirus oltre alla preferenza del lavoro attraverso lo smartworking ha inevitabilmente messo il freno alle procedure utilizzate solitamente dagli addetti ai lavori. Il risultato è che decine e decine di faldoni si accumulano, provocando ritardi su ritardi. E a farne le spese non sono soltanto gli avvocati, ma anche i cittadini.

Ma c’è dell’altro. La legge, infatti, prevede che ogni tribunale abbia la possibilità di redigere un proprio protocollo delle eventuali misure di sicurezza da adottare per accedere al foro. “Il problema - ha spiegato il presidente dell’Aiga Santolo Sorrentino - è che un avvocato lavora su più tribunali e non riesce quindi a orientarsi in maniera veloce sulle misure di sicurezza, finendo quindi per rallentare, anche non volendo, il suo lavoro. A pagarne le conseguenze non siamo solo noi avvocati, ma anche i cittadini che si affidano alla magistratura”.

A causa del coronavirus, sono poche le circostanze che ammettono la discussione di una causa. Le poche che vengono celebrate spesso vengono rinviate anche a fine 2020 o addirittura al 2021. “Di fatto – ha continuato l’avvocato Sorrentino – la giustizia è ferma, al netto della situazioni di altri tribunali d’Italia in cui sono stati adottati protocolli più dinamici”.

E’ proprio questo il motivo della protesta: “Abbiamo ricevuto a giochi fatto un protocollo - ha concluso Sorrentino – senza essere coinvolti. Oggi c’è una restrizione forte delle attività in presenza. Un dato inaccettabile. Ecco perché chiediamo a gran voce un implemento del numero di udienze discusse al giorno, al netto dei pochi contagi che ci sono in Campania, e un protocollo unico che soddisfi tutti gli addetti ai lavori e che faciliti il lavoro delle cancellerie, oggi praticamente bloccate”.