A Ercolano, durante un posto di controllo, i Carabinieri della locale tenenza hanno denunciato un 26enne incensurato di Cava De’ Tirreni. Nelle disponibilità dell’uomo un coltellino a scatto di 19 cm e una mazza da baseball.  Il 26enne – che dovrà rispondere di porto abusivo di armi - si è giustificato dicendo che servivano per “difesa personale”.

Ha 63 anni, invece, la donna denunciata dai carabinieri della stazione di San Sebastiano al Vesuvio perché trovata in possesso di 56 ordigni esplosivi illegali. Attirati da due forti esplosioni, i militari hanno individuato in un terreno di Viale degli Ulivi la fonte del fragore. Secondo quanto dichiarato, la donna avrebbe “fortuitamente” innescato due ordigni durante la pulizia del terreno.

I fuochi sono stati sequestrati e la donna dovrà rispondere di detenzione illegale di materiale esplodente.