Hanno truffato lo Stato per intascare quasi sei milioni di euro con gli ecobonus. Ci sono tre persone di Torre Annunziata finita nel vortice dell’inchiesta che ha smascherato un giro di fatture per quasi sei milioni di euro.

Tra i 22 infagati che vivono nelle province di Salerno, Napoli, Roma e Grosseto, indagati, a vario titolo, per indebita percezione di erogazioni pubbliche ed emissione di fatture per operazioni inesistenti, ci sono tre oplontini.

Secondo quanto emerso dalle indagini avrebbero percepito - indebitamente - erogazioni pubbliche riferite alla fruizione di agevolazioni fiscali in merito ai bonus facciate, ristrutturazione e recupero del patrimonio edilizio ed Ecobonus. Dagli accertamenti è emerso che oltre mezzo milione di euro è stato monetizzato dagli indagati che non sono risultati proprietari e neppure affittuari degli immobili per i quali sono state chiesti i bonus.

Questi i nomi degli indagati:

Maria Quartuccio (55 anni) - Torre Annunziata
Redenta Paolella (47 anni) - Torre Annunziata
Umberto Riva (71 anni) - Torre Annunziata
Mario Gavioli (65 anni) – Roma
Luisa Maisto (36 anni) – Napoli
Alfredo Casaburi (49 anni) - Torre del Greco
Enrico Fortino (68 anni) – Scafati
Ivan Mellone (24 anni) – Scafati
Giuseppe Provenza (68 anni) – Angri
Angelo Morrone (34 anni) – Pagani
Annapia Buontempo (25 anni) - Nocera Inferiore
Giovanni Ruocco (51 anni) - Nocera Inferiore
Saverio D'Andrea (33 anni) - Nocera Inferiore
Giada Manzo (41 anni) - Nocera Inferiore
Antonio Fedele (59 anni) - Nocera Inferiore
Angelandrea De Maio (59 anni) - Nocera Inferiore
Domenico Loria (58 anni) - Mercato San Severino
Luca Ferraioli (24 anni) - Mercato San Severino
Emma Pietrobono (35 anni) – Salerno
Enrico Fioretto (25 anni) – Salerno
Matteo Memoli (61 anni) - Salerno
Egidio Capaldo (26 anni) – Avellino


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

LA TRUFFA