Puntuale, nel pieno rispetto delle previsioni. Nardò-Turris è stata vietata ai sostenitori corallini. Su segnalazione dell’Osservatorio, il Prefetto di Lecce ed il Commissariato di Nardò hanno immediatamente disposto il divieto di vendita dei tagliandi d’ingresso ai residenti in Campania.

A seguito dell’inclusione del match del “Giovanni Paolo II” tra quelli connotati da alto profilo di rischio, erano praticamente pari allo zero le possibilità che gli organi preposti non assumessero le determinazioni restrittive, poi puntualmente ufficializzate.

Si tratta del secondo divieto disposto nel corso di questa stagione nei confronti dei tifosi corallini. Il primo, in occasione della gara di Francavilla in Sinni, anche se in quella circostanza la misura fu stata adottata non in ragione dei rapporti tra le due tifoserie, quanto piuttosto in considerazione dei fatti che animarono (due settimane prima) il derby di Marcianise (un gruppetto di sostenitori gialloverdi accolse l’arrivo del pullman corallino con spranghe e bottigliate, salvo poi avere la peggio a seguito della reazione dei tifosi giunti da Torre del Greco). 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Turris, niente Nardò per i tifosi