E' nato il 30 novembre 1995 a Senigallia Giovanni Padovani, l'uomo che ha aggredito e ucciso a Bologna l'ex fidanzata Alessandra Matteuzzi. Con lei la storia si era interrotta qualche mese fa, ma è di fine luglio scorso la denuncia che la donna ha sporto per atti persecutori. La storia di Padovani è piena di squadre sportive calcistiche più o meno blasonate: negli anni ha vestito le maglie di Fano, Foligno, Rieti, Correggio, Bolzano, Vasto, Pomigliano, San Marino, Giarre e Troina e di tante altre società di serie C e D, cambiandone almeno una a stagione. In passato aveva militato anche tra le giovanili del Napoli, fatto di cui andava fiero, così come della chiamata nella Nazionale under 17 anche se poi non si è tramutata in una presenza fissa. Non viveva più da tempo a Senigallia, ma a Bologna. Ma nella città natale tornava ogni tanto per rivedere la famiglia e alcuni amici, che lo ricordano come una persona molto sicura di sé, entusiasta del suo lavoro nel calcio e dell'attività come modello: fisico alto e atletico, di bell'aspetto e ben curato, tanto da esibirlo costantemente sui social. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"