La Corte d'Assise di Lecce ha rigettato la richiesta di rito abbreviato avanzata dalla difesa di Salvatore Carfora, il 38enne di Torre Annunziata che l'1 febbraio scorso uccise a coltellate la sua ex compagna Sonia Di Maggio, di 29 anni, sorprendendola per strada in Salento, a Specchia Gallone, mentre passeggiava con l'uomo per cui lo aveva lasciato. Nel corso dell'udienza di apertura del processo, il compagno della madre della vittima ha riferito del rapporto burrascoso di Sonia con Carfora.

I genitori e la sorella della vittima si sono costituiti parte civile, così come l'associazione 'Gens Nova' che si occupa della tutela dei minori. Il processo è stato aggiornato al 18 gennaio 2022.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"