Il Comune di Torre Annunziata si costituirà parte civile nel processo per l’omicidio di Maurizio Cerrato. La scorsa settimana si sono concluse le indagini da parte della Procura. Le quattro belve che hanno messo fine alla vita del custode degli scavi di Pompei, lo scorso 19 aprile in via IV Novembre per motivi di parcheggio, rischiano seriamente l’ergastolo.

Già nei giorni successivi al delitto l’Ente aveva fatto l’annuncio. Scongiurato un nuovo ‘caso’ Mamma Coraggio, il Comune di Torre Annunziata che commise un errore grave e poi rimediato in parte.

L’incarico per la costituzione di parte civile è stato affidato, con un’apposita delibera, all’avvocato Maria Velardo, che possiede uno studio a Poggiomarino.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"