“Mio padre mi ha guardato negli occhi prima di morire”. Maria Adriana, figlia di Maurizio Cerrato, ha parlato a “La Vita in Diretta” questo pomeriggio.

La giovane era presente in via IV Novembre a Torre Annunziata la sera in cui il 61enne è stato ucciso, dopo una lite per motivi di parcheggio.

Maria Adriana ha rivissuto quei momenti, in particolare lo spostamento della sedia che ha portato poi alla lite fatale. “Non c’erano altre auto e non ho mai trovata giusta questa cosa. Il posto non era di nessuno, mi dispiace ma non c’era nulla di privato. Ho fatto quello che era un mio diritto. Mi sono accorto dopo neanche un metro che era successo qualcosa alle ruote e ho chiamato papà”.

Rabbia e lacrime nelle parole della figlia di Maurizio Cerrato. “Non c’è giustificazione quello che è accaduto. Papà era solo e non era armato. I responsabili? Certo che so chi sono. Ho capito che era degenerata la situazione, però non avrei mai potuto immaginare che finisse così. E’ stato un attimo, mi ha guardata prima di andarsene. E aveva degli occhi bellissimi…”.

vai al video

I ruoli

La rabbia della figlia

La proposta

Il commento della Procura

L'evento

Le parole del sindaco

Lo sfogo della moglie

Il caso

Gli arresti