“Tornare ai problemi reali della città” è la ferma volontà del sindaco di Pompei Nando Uliano che prova a smorzare le recenti polemiche. L’ultima, quella di Carmine Lo Sapio che sabato, durante l’incontro di Elaboriamo Pompei, ha detto: “Voglio vederci chiaro sul caso Sica”.

Immediata la risposta del primo cittadino, per il quale: “Le vicende che hanno riguardato l'assetto amministrativo e la revoca di un assessore, così come nelle prerogative del Sindaco, hanno per un momento deviato il dibattito dai problemi reali. Nei prossimi giorni l'attività di governo sarà rivolta alla risoluzione di particolari problematiche sulle quali mi sono impegnato in campagna elettorale, tra cui il cimitero, la casa di riposo e l’abusivismo edilizio”.

Secondo Uliano: “La città deve porsi un interrogativo sul proprio futuro, in un disegno unitario di pacificazione che veda finalmente unite tutte le forze produttive per offrire a Pompei ed ai nostri giovani le opportunità che meritano”. Quello che si è vissuto in questi giorni “è un frutto avvelenato – continua - con il quale conviviamo da troppi anni. Non possiamo pensare di continuare con la politica delle aggressioni, delle delazioni, degli anonimi, delle intimidazioni”.

Infine, il sindaco lancia un messaggio: “Diamoci tutti quanti la speranza concreta di un cambiamento, impegniamoci con sincerità a svolgere ognuno il proprio ruolo nel rispetto dell'altro, anche se l'altro è l'avversario. Se riusciremo in questa impresa – conclude - tutta la Città di Pompei ne beneficerà, le diversità di opinioni e di posizioni diventeranno una ricchezza, e il domani non sarà più una minaccia per nessuno, ma la possibilità di quel miglioramento a cui ogni cittadino aspira, quella segreta speranza che qualcosa di importante può ancora succedere”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"