“Metà – percorrendo le conoscenze”. E’ questo il titolo dell’evento di chiusura del progetto Scuola Viva che ha preso forma a Torre del Greco, partendo dall’Istituto Comprensivo “Falcone – Scauda”.

Sei moduli per un unico progetto: conoscere e riscoprire il territorio. Circa 120 alunni hanno messo in piedi, diretti dai rispettivi esperti esterni, rappresentazioni teatrali, mostre di pittura, produzione di fotogallery e produzione di un cortometraggio.

Cinque “direttori” per ottimizzare e perfezionare il lavoro degli alunni: associazione Storie a Manovella, Ethnos Club, Balagancik, Antonio Mennella ed infine Medina.

Con gli esperti di Storie a Manovella, per il modulo “il quartiere del Mare”, gli alunni del plesso “Conte” hanno messo su “Il Filo dell’ Acqua”. Per “Il Vesuvio tra immagine, scrittura e memoria” invece, gli alunni della Vc “Scauda” e V “Scaramella” con Ethnos Club hanno inscenato “Le voci del Vulcano”. Le classi V A e V B del plesso “Orsi” invece, per il modulo “La città tra colori e folklore”, hanno rappresentato i “suoni e colori della Città”, guidati dall’associazione BalagancikAntonio Mennella invece ha diretto gli alunni della V A e V B della “Scauda” hanno inscenato “Turris Octava… alias Del Greco”.

Un progetto che si è articolato su diverse settimane, che ha visto i giovani protagonisti impegnati nelle rappresentazioni teatrali calpestare nel vero senso della parole i luoghi ed il territorio che chi in un modo e chi in un altro stavano raccontando. Proprio in questa direttiva si sono sviluppati i moduli 5 e 6. Gli alunni settimanalmente erano accompagnati nei luoghi storici di Torre del Greco dal professor Flavio Russo, storico e conoscitore del territorio. A documentare queste varie uscite con foto e video è stato un gruppo di alunni delle classi quinte ed alunni della Scuola Secondario di primo grado, guidati da esperti di immagini e realizzazioni video, che hanno trasformato in un cortometraggio tutti i momenti che hanno vissuto i loro colleghi a contatto col territorio.

“Il progetto Scuola Viva ci permette di mettere in atto attività extracurricolari che mirano ad avvicinare sempre di più i giovani alla cultura ed alla scuola – dichiara la Dirigente della Falcone – Scauda, Maria Josè Abilitato – anche quest’anno abbiamo avuto ottimi risultati e prodotti di altissima qualità. Ringrazio tutti i tutor interni e gli esperti esterni per l’ottimo lavoro svolto ma, soprattutto – conclude la Dirigente- ringrazio gli alunni che hanno partecipato e le famiglie che hanno seguito i giovani fino all’ultimo giorno e che con tenacia hanno creduto nel progetto”.

Grande successo finale al Museo Archeologico Virtuale di Ercolano per i prodotti finali del progetto che, in un teatro gremito, ha visto gli alunni fare il pieno di applausi proprio per l’ottimo risultato conseguito.