Un gran gol di Verruschi scalda il Savoia nella fredda serata del Giraud. A farne le spese è l’Aversa Normanna che perde (1-0) l’importante scontro salvezza coi bianchi.

LA PARTITA. Il Savoia scende in campo già con il nuovo acquisto Ferrante, che però non illumina. Papagni si affida al 3-4-3 e si affida all’esperienza di Rinaldi, appena rientrato dal suo lungo infortunio. L’Aversa tenta l’effetto sorpresa e dopo 5’ impegna per ben due volte un non perfetto Gragnaniello con Mosciaro e Sassano. La partita è molto bloccata a centrocampo con il Savoia che fa densità, ma non riesce praticamente mai ad impensierire Lagomarsini. Al 41’ arriva l’episodio che sblocca la gara. Da una palla respinta dalla difesa nasce un gran tiro da oltre trenta metri di Verruschi che si insacca in rete. Festa grande per il difensore che corre lungo tutto il campo per festeggiare con la Sud.

Nel secondo tempo i granata di Marra cercano a tutti i costi di recuperare e inseriscono anche De Vena e e Cicerelli per Giannattasio e l’applaudito ex Petricciuolo. Il match, però, non decolla e il Savoia riesce a mantenere vivo il vantaggio, malgrado l’eccessivo nervosismo mostrato da Saric in qualche situazione. L'ultimo brivido agli oplontini li regalano prima Sassano e poi Cossentino, con quest'ultimo che costringe Gragnaniello al miracolo.

Al fischio finale capitan Scarpa e compagni festeggiano per tre punti d’oro. Secondo successo di fila in casa anche per Papagni, che vince con l'unico serio tiro in porta della partita.

Adesso si attendono gli ultimi movimenti di mercato, in tribuna era presente come contro la Vigor Lamezia anche il ds Antonio Obbedio, prima di iniziare il rush finale.

Foto Nunzio Iovene Il Cigno @rt


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Le pagelle

Il live