Un fascio di fiori per ogni denuncia, così hanno scelto di ricordare ieri pomeriggio Paolo Borsellino, il magistrato anti-mafia ucciso da Cosa Nostra assieme a cinque agenti della sua scorta in un attentato in via D’Amelio il 19 luglio del 1992, gli uomini e le donne dell'associazione Antiracket “Ercolano per la legalità”, assieme ai volontari di Radio Siani.

Al Comune di Ercolano . il primo cittadino Ciro Buonajuto ha scoperto la corona d'allora posta sotto la targa del magistrato, poiicommercianti eroi della città degli scavi hanno posto ad uno ad uno un fascio di fiori in simbolo della liberazione dalla camorra.