Una petizione firmata da oltre mille cittadini di San Giorgio a Cremano a favore del progetto “Un parco al posto della fabbrica”, renderà il sogno realtà. Il sindaco Giorgio Zinno ha incontrato questa mattina i rappresentanti del comitato del progetto che da sei anni sostiene l’idea di trovare una nuova destinazione d’uso alla ex fabbrica di frigoriferi di via Botteghelle. “Con grande interesse ed attenzione ho accolto le istanze di così tanti miei concittadini – ha spiegato Zinno – quello della riqualificazione delle industrie dismesse che si trovano nella città, sarà una delle priorità da affrontare all'interno del PUC rispettando il programma che abbiamo denominato #recuperarea. Tra i nostri obiettivi, quello di aumentare le quantità di spazi verdi nella citta.” “Rispetto al tema specifico della ex fabbrica di frigoriferi – ha proseguito il primo cittadino – la possibilità di realizzare il sogno descritto dal comitato ha come necessaria e indispensabile azione o la cessione dei privati o l'approvazione di nuove norme sulle aree dismesse. Difatti, l'Unione Europea, unico soggetto che potrebbe finanziare progetti tanto importanti, non concede contributi legati a costi di esproprio di terreni e strutture private. Mi sono, però, impegnato con il comitato a farmi promotore, insieme a loro, di una proposta di legge che faciliti l'acquisizione di aree industriali dismesse e non più utilizzate da decenni. L’approvazione di una norma di questo genere consentirebbe al nostro e a tanti altri Comuni di restituire alla cittadinanza spazi da destinare a finalità pubbliche. Incontri come quello di oggi – conclude il Sindaco - testimoniano la voglia dei cittadini di partecipare e proporre progetti per la città, a cui io darà sempre la massima attenzione.”