A 35 anni dal suo assassinio, la fondazione Giancarlo Siani organizza una nuova iniziativa di "presidi della lettura".

Nella giornata di ieri, a Napoli, Fnsi, Sugc, Ussi e il presidio di Articolo 21 (con i rispettivi rappresentanti) hanno voluto sostenere l'iniziativa. L'obiettivo: promuovere la lettura nei quartieri più a rischio. Il presidente Giulietti, tramite una nota, "ha rinnovato l'adesione e la disponibilità manifestata da padre Enzo Fortunato, direttore della rivista San Francesco d'Assisi". Le delegazioni di Fnsi e Sugc hanno inoltre "rinnovato l'impegno a essere scorta mediatica nei confronti di tutti i giornalisti minacciati, affinchè nessuno sia mai più lasciato solo". Il direttore de Il Mattino, Federico Monga, ha proposto che uno dei punti di lettura sia istituito anche a Torre Annunziata, nella zona della panchina della memoria dedicata a Giancarlo Siani.

SERATA EVENTO SU LA7. Il canale La7, invece, ricorderà Giancarlo con una lunga serata evento. Andrea Purgatori racconterà la sua storia per Atlantide (alle ore 21:15). Interverranno anche Roberto Saviano, il fratello di Giancarlo, Paolo Siani, il presidente della Camera Roberto Fico, il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, il procuratore Armando D'Alterio. Si parlerà anche dell'argomento "giornalisti sotto scorta", con la presenza di Massimo Giletti, Federica Angeli e Roberto Paolo. Infine sarà il turno di Fortapasc, il film pluripremiato di Marco Risi sulla storia di Siani.