Riallestire un Pronto Soccorso nei locali dell'ex Ospedale di Torre Annunziata, in piazza Ernesto Cesaro.

Una richiesta che in queste ultime settimane arriva da più parti, soprattutto alla luce della riconversione in Covid Hospital sia del nosocomio di Boscotrecase che del Maresca di Torre del Greco. Una decisione necessaria per far fronte all'aumento dei contagi e dei successivi ricoveri dovuti alla pandemia, ma che di fatto ha privato gran parte del territorio vesuviano di un punto di soccorso per le patologie no covid.

Lasciando da parte la propria mission principale, ovvero la promozione e la valorizzazione del tessuto culturale, storico, artistico, turistico della città oplontina, la Pro Loco Oplonti - Marina del Sole entra a gamba tesa in quella che è la discussione del momento: ovvero riaprire il pronto soccorso a Torre Annunziata.

Il presidente della Pro Loco, l'avvocato Ciro Maresca, infatti, in una lettera inviata al Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, e al sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione, pur riconoscendo la necessità di "concentrare gli sforzi per evitare che i malati di questo virus non siano assistiti e curati nel miglior modo possibile" allo stesso tempo chiede di "restituire rapidamente alla città di Torre Annunziata un pronto soccorso".

Nella lettera si legge "esiste una struttura che non viene tenuta per niente in considerazione, nemmeno in questo tragico momento dove tutto deve essere possibile per il diritto alla salute".