“Ciao sono il pittore, un sacco di cemento nero”. Insoliti, talvolta anche stravaganti, come in questo caso. Potevano contenere parole di ogni tipo i messaggi che i due uomini arrestati lunedì scorso si scambiavano con i vari acquirenti per prendere gli ordinativi. In questo caso, la ‘comanda’ viene passata tramite sms indicando l’eroina come ‘cemento nero’.

Stratagemmi che la ‘banda’ del quartiere murattiano utilizzava abitualmente temendo di essere intercettata. L’organizzazione era molto precisa: gli acquirenti entravano in confidenza con gli spacciatori: gli veniva dato un numero telefonico al quale ordinare la droga, chiaramente sempre nella massima discrezione, dopo il primo invio arrivava conferma, quindi il luogo d’incontro.

Poi lo scambio avveniva stabilmente – salvo qualche eccezione – all’ingresso degli Scavi di Oplonti, dove si concludeva il tutto rapidamente.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Il retroscena

Droga prenotata tramite sms - LE FOTO