Le ciaspole, altrimenti conosciute come "racchette da neve", sono il metodo più antico che l'uomo abbia usato per muoversi agevolmente sulla neve. Pare che uno strumento simile fosse in uso già nella preistoria.

Per centinaia di anni le ciaspole sono rimaste uguali, e anche quelle moderne non sono molto diverse da quelle del secolo scorso. La differenza oggi sta soprattutto nei materiali utilizzati, più leggeri e performanti. Ma il concetto di base resta lo stesso: aumentare la superficie del piede per potersi muovere più agevolmente sulla neve.

Negli ultimi anni sempre più persone si stanno avvicinando a questa affascinante attività outdoor, attratte dai costi contenuti dell'attrezzatura e dall'innegabile fascino di una camminata silenziosa in un paesaggio innevato, lontano dallo stress e dalla confusione della vita cittadina.

 

Tanti terreni, tanti modelli

Esistono diversi modelli di ciaspole in commercio, a seconda del tipo di neve sul quale bisogna camminare.

Sulle montagne italiane, dove la neve si compatta velocemente a causa del clima più umido rispetto ad altre zone del pianeta, sono sufficienti racchette da neve con una superficie abbastanza ristretta e dal costo più contenuto rispetto, per esempio, alle più ampie racchette canadesi (adatte appunto all'America del Nord, dove la neve resta polverosa più a lungo).

Le ciaspole per i terreni ghiacciati sono dotate anche di ramponi.

 

Preparazione alla ciaspolata

Il bello del trekking sulla neve è che, per iniziare, non è necessario un corso o un grande preparazione. Basta un po' di pratica, anche per i bambini.

Però, come per ogni attività all'aperto, anche per la ciaspolata sono necessari accorgimenti per garantire la propria sicurezza e quella altrui.

Su Alpi e Appennini esistono centinaia di percorsi: per cominciare, sceglietene uno semplice.

Non improvvisatevi esploratori e non abbandonate il percorso segnalato.

Prima di partire controllate sempre i bollettini meteo e l'eventuale pericolo di valanghe.

 

Come scegliere un paio di ciaspole?

Se state per acquistare il vostro primo paio di ciaspole, probabilmente non sapete da che parte cominciare. Ma niente paura: scegliere delle racchette da neve online non è un'impresa difficile.

Esistono modelli di ciaspole per uomo, donna e bambino. Questa differenziazione non si riflette solo nello stile o nei colori, ma anche in materiali e struttura. Infatti, ogni modello ha un peso massimo che può sopportare: controllatelo attentamente considerando che quando camminerete sulla neve avrete anche addosso molti indumenti e, con molta probabilità, uno zaino.

Per i sentieri facili e senza ghiaccio non sono necessarie ciaspole con ramponi (da contemplare su percorsi con nevi molto dure).

Se la camminata prevista è di molte ore meglio scegliere ciaspole con attacchi a cremagliera per evitare i fastidi che alcuni avvertono dall'uso delle cinghie.

 

Quanto costano le ciaspole?

I prezzi delle racchette da neve sono abbastanza contenuti: questo spiega la larga diffusione delle ciaspole, negli ultimi anni, anche tra chi non è un esperto alpinista.

Per avere una vasta scelta di modelli e prezzi è consigliabile consultare un grande store specializzato in attività all'aria aperta, come per esempio Addnature.it. In questo modo sarà anche più facile accontentare tutta la famiglia.

Un paio di ciaspole per bambini può costare tra i 40 e i 90 euro. Per gli adulti, invece, i prezzi per iniziare a camminare sulla neve si aggirano sui 100-150 euro. Starà poi a voi decidere se diventare dei ciaspolatori "pro" e acquistare, in futuro, attrezzatura di una gamma superiore per affrontare nuove sfide.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"